Vacanze di Natale 1

Questo è un periodo insolitamente intenso.

Di solito, prima di Natale, l’unico stress è quello dei regali ancora da trovare…quest’anno invece sembra che l’universo abbia deciso di mandarci una rogna al giorno per ricordarci che la serenità non è mai una condizione permanente.

E così ci destreggiamo tra guasti idraulici, elettrici, di riscaldamento e chi più ne ha più ne metta.

Fortunatamente non sono una che si lamenta, quindi vi risparmierò la tiritera più specifica 😉

E comunque in linea di massima le cose negative tento di tenerle fuori da questo diario, per una forma di rispetto verso quella “me stessa” che lo rileggerà tra vent’anni.

Credo che preservare i ricordi sia una delle missioni più nobili che si possano scegliere.

Una delle cose che mi spaventa è la possibilità di veder svanire la memoria con l’avanzare dell’età.
Perdere i ricordi e la consapevolezza di ciò che si è stati è l’incubo peggiore che il futuro può riservarci.

Sono mio malgrado circondata da anziani invecchiati male, che rivangano nel fango dei torti subiti e passano gran parte del loro tempo a rimuginare su tutto il brutto che nella vita li ha accompagnati.

Se non conoscessi la loro vera storia potrebbero convincermi di aver avuto esistenze orribili…invece si sono solo dimenticati le cose belle.

Sono fermamente decisa a fare in modo che questo a me non capiti mai.

Credo sia questo il motivo per cui da anni tengo un blog e decine di quadernetti su cui mi appunto le impressioni che non voglio dimenticare.

Perchè le foto aiutano un sacco, ma le parole possono fare di meglio.

Sono mesi che mio padre ( ormai ottantatreenne ) mi ripete che solo ora lui si è reso conto di non aver fatto nulla nella vita, a parte lavorare.

Nessun viaggio, nessuna follia, nessuna impresa spendibile nelle chiacchiere con i suoi nuovi amici del cimitero.

Faccio davvero fatica a farlo ragionare su questa cosa, soprattutto perchè penso che uno il senso della sua vita debba cominciare a cercarlo parecchio prima degli ottant’anni, e quindi mi trovo decisamente spiazzata da questo suo bisogno senile.

Ma soprattutto penso che questo senso, non sia una cosa facilmente raccontabile o condivisibile, perchè sta racchiuso in cose talmente piccole e apparentemente insignificanti che per essere viste han bisogno di occhiali molto speciali.

Io, modestamente, di queste piccole cose preziose, sono una collezionista e se riuscirò a ricordarmele son sicura che la mia sarà una vecchiaia senza rimpianti.

Nel frattempo, visto che ancora son giovane, oltre a pulire filtri e smontare rubinetti, mi preparo a godermi queste due settimane di festa che stanno per arrivare.

La Ceci ed io facciamo le prove per il pranzo di Natale che eccezionalmente si terrà a casa nostra, grazie all’ingenua fiducia che il parentado  ripone nelle nostre abilità culinarie.

Ora che i pupi si son fatti grandi il clima Natalizio è un po’ evaporato ma il fatto che si stia in vacanza mantiene il suo fascino 😉

Auguro a tutti voi delle buone vacanze e un buon Natale e spero di tornare qui rigenerata e rinvigorita.

E magari con tutte e due le maniche del maglione 😉 !

( Probabilmente finirò solo con l’ingrassare ma i buoni propositi sono il sale della vita !)

5 thoughts on “Vacanze di Natale 1

  1. Ma cos’è successo a quella povera piantina in bagno??? 😮

    Io aspetto di vedere presto qualche fotina per vedere come hai sistemato la serra, magari con l’anno nuovo.
    Ti faccio ora gli auguri per questi giorni di festa, che siano pieni di bei momenti di quelli che scaldano il cuore, di cosine buone da mangiare (mi pare le premesse siano ottime), di ricordi da conservare… e di una seconda manica per il tuo bel maglione! XD

    Buon Natale <3

    1. Eh…uno dei miei dannati gatti ha pensato bene di fargli la festa ! Tra l’altro erano DUE piantine, una in vaso di coccio 🙁 entrambe con sottovasi di ceramica 🙁 …ma tanto che ci vuoi fare, gli perdono tutto dopo cinque minuti !

      Nella mia serra ci sono un sacco di boccioli misteriosi…aspetto che si aprano per fare un reportage,

      Spero che le tue vacanze siano andate bene.

      Ora pronte per tornare in pista !!

      Un abbraccio grande

  2. Dopo aver letto e riletto questo post e guardato le foto ho pensato ed esclamato” chissà quanto sono contenti ii suoceri ad avere una nuora come te….premurosa ,attenta alla famiglia …particolare nella casa e a creare cose bellissime (la maglia con le infiorescenze del luppolo)(la passione di tua figlia nel fare i tortellini)(il sorriso di tuo figlio per gli addobbi di casa)….È bene conservare ricordi perché se non si appuntano un pochino svaniscono….senza poi pensare anche al peggio….”sono mio malgrado circondata da anziani invecchiati male”Anche io pensavo cosi ovvero pensavo che erano altri tempi,mi cosideravo una generazione nuova, piu aperta ma ora quasi quasi la vita sta cambiando e quasi quasi mi sento più vicina a loro e ….i figli che ci esortano, ci scuotono con esempi ……..è tutto da riflerre e da vedere….da vedere come va la vita….anche io come tuo padre già ora sembra che nella vita ho solo lavorato….Mah!!! Fra qualche giorno è di nuovo Natale …anche da me la famiglia si riunisce e voglio godermi questo giorno ….
    Sto scrivendo con un tablet (così lo chiamano) che mia figlia ha smesso e ha dato al padre perché il mio compiuter lo stanno riparando….avevo preparato un post a novembre che è passato a dicembre e temo che passi direttamente a gennaio…Questo mi piace…mia figlia lo ha attivato in modo che lo possousare anche io..ma se non sto attenta qui scompare tutto…
    BUON NATALE A TUTTI VOI

    1. Oh FrancaRita …spero che tu abbia avuto uno straordinario Natale in famiglia ( e spero anche che il tuo computer sia tornato 😉 )
      Il mio è stato come lo pensavo e i giorni di vacanza sono una benedizione per noi che amiamo stare insieme a combinare guai !
      Io a questo punto aspetto davvero che il tuo post venga pubblicato perchè comincio ad avere nostalgia di te, della tua casa e dei tuoi ricami.
      Forza !
      un abbraccio grandissimo !

Rispondi