cose che ho fatto quest’estate (ultimo)

Concludo la mia misera carrellata di foto estive con questo post volutamente breve.

Il bambino ha compiuto quindici anni e per festeggiare ha preteso fortemente di far ritorno ad uno dei luoghi privilegiati della sua infanzia:
ovvero il parco zoo di Falconara !

Quando ha osato avanzare la sua richiesta c’è stata una sommossa famigliare !

Esasperati dal caldo ( si parla del 19 agosto più bollente del secolo ), da un animalismo farlocco e dalla prospettiva di una giornata infernale, abbiamo accampato mille scuse e lanciato anche qualche accusa ingiusta ( tipo: sei troppo grande per lo zoo ) ma alla fine, valutate le alternative, siam saltati in macchina e ci siamo diretti verso questo benedetto zoo.

Inutile dire che anche questa volta il bambino, nella sua quieta saggezza zen, aveva ragione e abbiamo passato una bellissima  giornata, di cui ho scattato trilioni di foto ma per il rispetto che vi porto ve ne risparmio la gran parte.

Io adoro gli zoo ( non è un caso che ci abbia portato i miei figli fin da piccolissimi )!

Potrò sembrarvi cinica ma temo che il concetto di libertà che applichiamo agli animali sia un concetto romantico, del tutto falsato dai film Disney con cui siamo cresciuti.

Ciò di cui ha bisogno un animale è un territorio sicuro e biologicamente adatto, una routine rassicurante e cibo a sufficienza. Poco altro.

Gli zoo (quelli ben gestiti) sono strutture educative, che curano il benessere degli animali, che partecipano a progetti di conservazione e che fanno ricerca scientifica, contribuendo ad accrescere le nostre conoscenze e quindi le nostre capacità di supportare gli animali in natura.

Purtroppo in Italia il pregiudizio ( ormai infondato) verso queste strutture permane e questo, a differenza di quanto accade nel resto d’Europa, limita notevolmente l’entità dei finanziamenti sia pubblici che privati, condannandoci ad essere il fanalino di coda anche in questo settore.

E’ lontanissimo il tempo in cui il mio papà mi traumatizzava portandomi a vedere i tristissimi gorilla dello zoo comunale di Via Palestro e per vincere il mio personale pregiudizio mi sono presa la briga di informarmi per bene e ho accettato l’idea che è possibile cambiare opinione senza necessariamente peccare di incorenza.

Molte delle convinzioni facili e preconfezionate che mi portavo dietro fin da ragazza sono cambiate in seguito ad una paziente e approfondita ricerca di informazioni e immagino che molte altre condivideranno la stessa sorte.

E’ una cosa che mi inorgoglisce molto perchè negli ultimi vent’anni ho affrontato la fatica di rivoluzionare il mio pensiero (che poi non era veramente mio) e penso ne sia valsa la pena.

Se poi si considera il fatto che ho passato la prima parte della mia vita spergiurando che non avrei mai avuto figli direi che il cambiamento è stato proprio vincente 😉 basta guardare le ultime due foto !!

***

Bene, con questo pippone si concludono i post fuori tempo e si rimettono i piedini dentro questo autunno che in realtà deve ancora farsi vedere ma che in fondo attendiamo con un pizzico di impazienza, anche solo per il gusto di accendere il camino e mangiare due castagne !

 

4 thoughts on “cose che ho fatto quest’estate (ultimo)

  1. Il camaleontino!!! <3 <3 <3 Mi fa troppa simpatia!!!
    Non metto piede in uno zoo da una trentina d'anni, qui a Trieste si parla di costruire un museo del mare con tanto di delfinario e devo dire che ho sentimenti contrastanti al riguardo. Cercherò di informarmi in maniera più approfondita anch'io.

    Qui l'autunno arriva a suon di refoli di bora mi sa… spero solo non vengano spazzate via tutte le foglioline gialle e rosse.

    1. Qui stanotte ha tirato un vento che ha spazzato non solo le foglie ma interi alberi !

      Il camaleonte è un meraviglioso fenomeno della natura. Quello della foto aveva questa sfumatura fluorescente perchè nel suo terrario c’erano diversi tronchi colorati apposta per stimolare il suo famoso cambio di colore.

      Devo dire che anche io son sempre un po’ tormentata sulla questione animali in cattività ma quando le cose vengon fatte per bene restan pochi dubbi.

      un bacione

  2. Tantissimi Auguri Alessio!!!…con ritardo ma ancora Tantissimi Auguri…
    Io dico che i bambini allo zoo guardano e pensano da bambini…I ragazzi…da ragazzi …gli adulti da adulti…e gli anziani da anziani…come diceva quella canzone …”voglio andare allo zoo comunale….vengo anch’io. ..no tu no..no tu no…Troppo belle queste foto !!! Praticamente sono venuta anche io…
    Io passo sempre da te…
    Tante bellissime cose!!!

    1. FRANCARITAAAAA !! Bentornata !! Temevo di averti perduta !
      Come stai ?? Come state tutti ??
      Quando ho visto cosa è successo a Terracina ieri mi è venuto un colpo e ho subito pensato al tuo bel giardino.
      Spero con tutto il cuore che tu non abbia avuto troppi danni.
      Mi sei mancata un sacco!
      Bisogna che ti decidi a rimettere in moto il tuo blog, altrimenti come facciamo ad esser sicuri che stai bene e sei felice ?!!
      Torna presto che ti aspetto
      Un abbraccio grande grande

Rispondi